Breve - Enrico Roveris

Il corso

Martedì dalle 20.30 alle 23.30
Periodo: febbraio - giugno
Sede di Monza

Costo: 
€ 450 soluzione unica
€ 510 in due tranche (€ 255 + 6 mag € 255)

Inizio:
Martedì 12 febbraio 2019 ore 20.30

Data del saggio:
Martedì 2 luglio ore 21.00 in sala Chaplin

a partire da 450 €
contattaci per maggiori informazioni  
Torna alla pagina del corso

In questo corso...

Da Martin Scorsese a F. Durrenmatt: Shutter Island e i Fisici.

ll film cult di Martin Scorsese ‘Shutter Island’ e la commedia ‘I fisici’ del drammaturgo Friedrich Dürrenmatt sono ambientati all’interno di inquietanti ospedali psichiatrici. Entrambi sfruttano l’espediente della follia per riflettere su come talvolta la realtà possa essere frutto di una costruzione mentale. A prescindere dalla verità effettuale.

Le trame del film, realizzato nel 2010, e della pièce teatrale del drammaturgo svizzero, scritta nel 1962, non hanno in comune solamente l’ambientazione in istituti psichiatrici. In entrambi i casi, è solo con il finale che si scopre quella che è la realtà dei fatti, completamente diversa dalla visione d’insieme iniziale. A cominciare dal punto di vista dei personaggi in scena.

Oltre ad analizzare l’affascinante prospettiva sociologica dei due racconti, appropriarsi delle caratteristiche fondanti dei personaggi, si richiederà agli allievi di giocare con la sceneggiatura e la drammaturgia per crearne un intreccio originale, misurandosi in punta di piedi con elementi di recitazione cinematografica per mezzo di sessioni di ripresa.

I docenti

Enrico Roveris

Attore e regista. Studia presso la Scuola Tecnica di Teatro della Compagnia Stabile Monzese diretta da Silvio Manini. Frequenta dal 1987 al 1990 frequenta il Corso di Espressione Corporea della “Baracca” di Monza, diretto da Marco Pernich. Dal 1996 conduce laboratori nelle Scuole Elementari, Medie e Superiori di Monza e Brianza e dirige laboratori teatrali per portatori di handicap presso l’A.I.A.S. di Monza.

Nel 2002 a seguito di un progetto triennale di “Teatroterapia”, fonda l’associazione “Il Veliero Onlus” costituendo una compagnia di attori diversamente abili, attualmente in tournée sul territorio nazionale.
Nello stesso anno è responsabile del Progetto Ministeriale “Le Arti dello Spettacolo” per il monitoraggio e la diffusione del teatro nelle Scuole; a seguito di questa nomina, organizza una Rassegna sul territorio Lissone-Monza alla quale partecipano più di venti Istituti. A conclusione del lavoro organizza e partecipa come relatore al convegno www.teatroscuola.it collaborando con Claudio Facchinelli, Loredana Perissinotto, Josè Caldas Neto e Moni Ovadia.