Laboratorio Breve - Dario Merlini

Il corso

Mercoledì dalle 21.00 alle 24.00
Sede di Monza

Costo: 
€ 450 soluzione unica
€ 510 pagamento due tranche
(iscrizione € 255 | 6 maggio € 255)

Inizio:
Mercoledì 13 febbraio 2019 ore 21.00

Data del saggio:
Mercoledì 3 luglio ore 21.00 in sala Chaplin

a partire da 450 €
contattaci per maggiori informazioni  
Torna alla pagina del corso

In questo corso...

La commedia è, a mio avviso, il genere che racchiude tutti gli altri. Quello che, con il suo misto di comicità, lucida analisi e momenti di malinconia, riesce più ad avvicinarsi all'essenza della nostra vita con i suoi momenti di volta in volta esilaranti, grotteschi, drammatici o teneri. Un laboratorio su questo genere significa confrontarsi con autori, testi e stili tra i più vari ed eterogenei, alla scoperta di quell'alchimia capace di originare una delle espressioni umane più spontanee, liberatorie e, soprattutto quando si parla di teatro, più appaganti per pubblico e attori: la risata. A volte snobisticamente sottovalutata, è un ambito di sperimentazione eccezionale per chi voglia acquisire consapevolezza dei propri mezzi espressivi. Richiede infatti all'interprete di attingere alla totalità delle proprie risorse: duttilità, sensibilità, precisione, senso del ritmo, creatività, capacità d’improvvisare e lavoro di squadra. Tutti questi aspetti sfoceranno in un saggio/spettacolo di fine corso dove ci confronteremo con i testi dei grandi maestri di questo genere, italiani o stranieri: da de Filippo a Neil Simon e Billy Wilder.

I docenti

Dario Merlini

Attore e regista. Laureato in Scienze dei Beni Culturali presso l’ Università degli studi di Milano e diplomato come attore presso l’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Nel 2011 il suo testo “Quello che c’è fuori” arriva in finale al Premio Riccione – Tondelli, progetto già vincitore, nel 2010, del Premio Giovani Realtà del Teatro di Udine e nel 2012 il testo Strada Provinciale 40 scritto con Cristina Belgioioso ottiene i Premi “Fringe Spirit” e “Il Teatro racconta il Fatto” assegnato dalla redazione de Il Fatto Quotidiano al Fringe Festival LaMaMa di Spoleto 2012. Oltre a insegnare tecniche teatrali e anche insegnante di danze popolari pugliesi e campane (tarantella, pizzica pizzica, tammurriata) e di strumenti percussivi a cornice.