SEMINARIO GENITORI E FIGLI

Il corso

13 gennaio 2018
dalle 14.30 alle 18.30

17-18 febbraio 2018
dalle 14.30 alle 18.30

Rivolto a bambini dai 6 ai 10 anni
Ogni bambino parteciperà con un accompagnatore adulto

L'impegno è di 4h da svolgere sabato o domenica a scelta.

Costo: 20€ a partecipante
(es. 1 bambino + 1 genitore = 40€)
Docente: Maurizio Brandalese

a partire da 20 €
contattaci per maggiori informazioni  
Torna alla pagina del corso

In questo corso...

“Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che è in sé”. (Pablo Neruda)

Il seminario si propone di creare un nuovo spazio di incontro tra bambino e genitore, dove si possa dialogare e comunicare usando non solo la voce, ma anche e soprattutto il corpo e la gestualità attraverso giochi ed esercizi che fanno riferimento alla disciplina teatrale. Un laboratorio che, partendo dal gioco e dall'improvvisazione, stimola i genitori ed i bambini a muoversi insieme, per mano, all'interno di racconti, sogni, viaggi nella fantasia, sperimentando nuove forme di comunicazione ed espressione.

In questi incontri vorrei arricchire con un diverso punto di vista il ponte tra il mondo degli adulti in cui domina il pensiero astratto e la comunicazione verbale e quello dei figli spesso ricco di comunicazioni non verbali e azioni concrete. Il gioco teatrale permette di farlo con semplicità e senza obbligatorietà e costrizione. Scoprirsi, conoscersi e capirsi attraverso l’arte dell’incontro: il teatro appunto. 

I docenti

Maurizio Brandalese

Attore e educatore e Formatore (30/01/1977)
Consegue Diploma universitario di Educatore professionale con la tesi "Il gioco teatrale", scritta intrecciando il pensiero di Jacques Lecoq e i fondamenti dello psicodramma classico e olistico.
Completa la sua formazione teatrale alla scuola “Euralia” diretta da Luca Cairati con gli insegnanti Anna Traini, Laetitia Favart e “Teatripossibili” con Corrado Accordino, Corrado d’Elia, Maria Pia Paglierecci, Amedeo Romeo, Luca Spadaro, Walter Leonardi.

Si specializza nell’ “arte dell’Improvviso” o commedia dell’arte, nelle caratteristiche dei suoi personaggi e nell’uso delle maschere.
Studia presso la scuola di formazione in psicodramma di Psicodramma classico di Giovanni Boria a Milano e si specializza in interventi di formazione con Metodi Attivi.

Lavora con Corrado Accordino, Antonio Fava (stage internazionale della Commedia dell’arte), Arianna Scommegna, Carlo Boso (stage internazionale della Commedia dell’arte), Cristiano Roccamo, Eugenio Allegri, Luca Spadaro, Mamadou Dioume e Jurij Alschitz (energia e creatività). Dal 2003 approfondisce canto e voce da Liliana Olivieri. Fra gli ultimi spettacoli: “I canti del vino” – regia di Corrado Accordino (2017), “Romeo e Giulietta” regia Corrado Accordino e Amedeo Romeo, "La stanza bianca" di Don Delillo per la regia di Corrado Accordino, "Il mondo a testa in giù" al Teatro Libero di Milano ed "Il Borghese 3.0" regia di Corrado Accordino, “Pinocchio” organizzato da Euresis a San Sicario (TO) con la partecipazione di Luca Cairati, Eugenio Allegri, Olcese e Margiotta e Gioele Dix . Fonda nel luglio 2007 l’associazione teatrale culturale “Teatro Perplessi”. L’associazione lavora sul territorio della provincia milanese con laboratori di teatro per le scuole elementari e medie; si occupa anche di strutturare progetti di letture per bambini e ragazzi in biblioteca. 
Dal 2004 al 2015 è socio, insegnante e organizzatore nella scuola di teatro “Iperbole del Teatro” (attualmente Centro di produzione e formazione teatro dei Navigli) in collaborazione con Luca Cairati e Lorenzo Cordara ad Abbiategrasso. La scuola è strutturata su tre anni e ha visto la collaborazione con diversi artisti quali: Arianna Scommegna, Gaddo Bagnoli, Corrado Accordino, Lorenzo Anelli, Fernanda Calati Sabina Villa, Mattia Fabris. 
Dal 2007 al 2014 è direttore Tecnico e organizzatore del festival  “Le strade del Teatro” organizzato dal Polo culturale dei Navigli  e dalla Provincia di Milano nell’ambito del progetto “Metropòli”.

Nel marzo 2009: produce in solitaria il suo primo monologo “il mio piccolo principe” tratto dal libro di Saint-Exuperry, “il piccolo principe”, in co-produzione con TEATRO VIVO di Ravenna. Debutta il 12 giugno al festival del Teatro di Strada l’Improvvisa Festival dell'Arte della Commedia all'Italiana, giunto quell'anno alla sua NONA edizione e riconosciuto, dal 2008, fra gli eventi d'importanza nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Lo spettacolo giunge nel 2017 alla sua centoventesima replica dopo aver compiuto una tournée di quasi 10 anni in tutta italia: Lombardia, Toscana, veneto, Fiuli Venezia – Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Piemonte.

Negli anni dal 2010 al 2013 è Direttore di Scena e tecnico luci  per le produzioni del Plautus Festival e segue le tournée con: Massimo Venturiello, Corrado Tedeschi, Vanessa Incontrada.

dalla stagione 2010/2011 Direttore artistico della rassegna teatrale per le scuole di Abbiategrasso (MI) denominata “teatri in corso” che coinvolge più di 4.000 ragazzi di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Abbiategrasso, Ozzero e Cassinetta di Lugagnano.

Dall’ottobre 2015 è Direttore presso l’associazione Dedalus di magenta di cui è socio-fondatore: si occupa di gestire l’organizzazione dei corsi della scuola di teatro e di tutti gli eventi programmati in collaborazione con il Comune di Magenta e dintorni e altre associazioni del territorio. E’ insegnante dei corsi di teatro e direttore delle produzioni teatrali allestite dall’associazione.